Barbara Cannizzaro

Ab umbra lumen

“Ab umbra lumen”

Ab umbra lumen - Dall’ombra viene la luce.

Ombra come alter-ego, come struttura del nostro Io.

Altro Sé distinto da noi, ma allo stesso tempo unito a noi in maniera indissolubile.
Accettare e accogliere la propria parte in ombra è dare forma e sostanza al proprio essere.

Oscar Wilde ha scritto: “Quello che gli uomini chiamano ombra del corpo non è l’ombra del corpo ma è il corpo dell’anima”.
Attraverso questa visione possiamo divenire un Tutto, composto di materia e spirito.

Il progetto vuole distaccarsi dalla classica proiezione corpo/ombra identificando il Corpo in un abito, la parte visibile e tangibile, la protezione dal mondo esterno e l’Ombra nella nostra parte intima, forma invisibile della nostra essenza.
Indossando l’abito il nostro Se nascosto prende forza, viceversa quello che di noi appare assume sostanza.
Raggiungendo insieme la visione di un essere completo, vivo e vitale.

“Mettere una persona davanti alla propria ombra equivale a mostrarle anche ciò che in essa è luce.”
(C.G. Jung)
-
-( Le foto hanno una visione speculare, la prima ha il suo opposto e corrispettivo nell’ultima, la seconda nella penultima e così via.)



Link
https://www.barbaracannizzaro.com/ab_umbra_lumen-p22141

Share link on
CLOSE
loading